In memoria di Luigi Di Cioccio

Il 16 luglio 2022 ci ha lasciato Luigi Di Cioccio, fondatore di AMGe, medico colto ed entusiasta, pioniere della Geriatria ed amico carissimo. Lo ricordiamo con le parole di chi tra di noi ha avuto il privilegio di condividere con lui la passione per la nostra disciplina.

 

luigi dicioccoLo chiamavo spesso.
Mi rispondeva sempre dicendomi:
“Fratello mio”.
La vicinanza era molto sentita ed anche rafforzata dal fatto che portavamo lo stesso nome.
Io spesso lo stimolavo dicendogli: “Però il nostro patrono non è stato un grande Santo”.
Avevo letto nella sua agiografia che quando si allattava dalla mamma teneva gli occhi chiusi, per pudore.
Mi sembrava eccessivo.
E così mi riprendeva: “Ma scherzi era un grandissimo Santo! E poi la sua festa cade il 21 giugno che è un giorno bellissimo. E’ il più lungo dell’anno.
E comincia l’estate”.
E’ stato un grande gerontologo e geriatra.
Fu nominato Presidente Nazionale della SIGOs nel 2010, al termine del mio mandato.
Poi è nata l’AMGe.
Sapeva cogliere negli anziani che avvicinava, le loro storie.
Era gente semplice e sapiente.
Luigi entrava nei loro cuori.
Era legatissimo alla sua famiglia, a sua moglie Vincenza e ai figli Antonio ed Andrea.
Ha raggiunto traguardi di grande prestigio che hanno dato onore alla sua famiglia ed ai luoghi dove è nato e vissuto e da cui mai si è allontanato.
Tutto questo gli è stato doverosamente riconosciuto.
Era un medico colto e sapeva raccontare le storie.
Mi piace ricordarlo col suo adorato nipotino Damiano, mentre si tengono per mano e vanno al mercato.
Luigi racconta e Damiano ascolta, rapito.
Ci... ,mi manca molto.
Moltissimo.

Luigi G. Grezzana
Matteo Grezzana
Giorgia Cecchini


Carissimo Luigi
L’amico Gigi Grezzana ha descritto in modo magistrale le Tue grandi capacità umane, scientifiche e culturali.
Io voglio ricordare la nostra amicizia nata tanti anni fa, sempre leale e affettuosa, i bei momenti passati con la Tua famiglia, con Vincenzina sempre pronta ad accoglierci con delle cene meravigliose e sempre con grande affetto.
Non ci si può opporre alla morte. Ma io non voglio rassegnarmi e voglio continuare a parlarti perché so che puoi ascoltarmi: mi manchi amico mio, manchi a tutti. Senza di te ci sembra di vagare nel vuoto, continueremo a cercarti e non ci stancheremo di far vivere il tuo ricordo finché vivremo
 Il tuo entusiasmo e lo spirito vitale che hai sprigionato continuerà a sostenerci, nel tuo ricordo, rallegrando le nostre giornata.
La vera amicizia rende inseparabili, e niente, neanche la morte, può separare i veri amici. Ora che non ci sei più tutto è diverso ma niente potrà cambiare l’affetto che ci legava e la nostra amicizia resterà sempre viva così come vivo resterà il desiderio di poterti riabbracciare.

Stefano Maria Zuccaro



luigi dicioccoSabato 16 luglio, dopo una lunga malattia, il Dott. Luigi Di Cioccio è venuto a mancare all’affetto della sua famiglia e di noi tutti. Figura di primo piano a livello della Geriatria italiana, è stato Primario della UOC di Geriatria dell’ospedale di Cassino- ASL di Frosinone dal 1994 al 2014.
È stato Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Frosinone e Presidente della Società Italiana di Geriatria Ospedale e Territorio – SIGOT - dal 2010 al 2014. Dal 1994 al 2015 ha organizzato il Convegno Nazionale Geriatrico “Dottore Angelico” Città di Aquino e Cassino, momento d’incontro imprescindibile per gli specialisti del settore.
È stato professore a contratto di Geriatria presso l’Università “la Sapienza “di Roma e presso l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale. E’ stato autore di duecento pubblicazioni scientifiche e di numerosi volumi tra cui Palazzolo e Colle San Magno, Il Giuramento di Ippocrate, Attualità tra mitologia e tradizione, la collana Granelli di Senape (biografie e racconti).
Uomo di grande cultura e raffinato umanista era un profondo conoscitore dell’opera di San Tommaso D’Aquino. Ha dedicato la sua vita professionale alla cura delle persone anziane con competenza ed umanità.
Il Dott. Luigi Di Cioccio nel 2015 è stato uno dei fondatori di AMGe- Associazione Multidisciplinare di Geriatria: ha sempre creduto nei valori che animano la nostra società scientifica ed è stato una guida ed un punto di riferimento per tutti noi. Lascia un vuoto incolmabile ed un senso di profonda gratitudine per il suo instancabile operato. Siamo fermamente convinti che il cammino da lui tracciato dovrà essere perseguito per continuare ad onorare la sua memoria.
Esprimiamo il nostro cordoglio e ci uniamo tutti al dolore della famiglia.

Il Presidente Matteo Grezzana
Il Consiglio Direttivo
Tutti i Soci
La Segreteria